Blog

Considerazioni e idee sul panorama della progettazione grafica

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Va bene che viviamo nell'era dove tutto è permesso, dove tutto è possibile e dove tutti credono di poter fare tutto, ma se anche uno come Oliviero Toscani crede di poter essere onnipotente allora siamo davvero alla frutta. E non solo per quello che pensa lui, ma anche per quello che hanno pensato quelli del partito nel commissionarlo a lui. E si, perchè questa "nuova sinistra" si sente tanto alternativa da fare come fanno glia altri, cioè affidare la progettazione del loro nuovo logo ad un graf... ad un pubbl... ad un creat... no no signori, ad un fotografo. OPS! E devono aver detto proprio OPS! quelli del partito, quelli che ben pensando di fare una cosa "ganza" hanno farfugliato "Ma si dai, chiamiamo l'Olivierone nazionale, lui conosce l'immagine, è un fotografo, ha contatti, è famoso..." e tantissime altre menate simili e si sono freagati alla grande.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Oggi vi presentiamo un'altra vecchia proposta, ideata per il nuovo logo del GAL Marmilla. Purtroppo non venne selezionata, ma resta uno di quei progetti inespressi dove secondo me il concept che avevamo sviluppato e dunque proposto, aveva tanto da dare. La "M" di Marmilla venne ottenuta dalla lavorazione sviluppata sul percorso a zig zag esitente, che si utilizza per raggiungere il Castello di Las PLassas, altrimenti detto "di Marmilla", un edificio militare fortificato di età giudicale. Fra le notizie interessanti, il nome Marmilla proviene proprio dalla collina conica a forma di mammella dove appunto si trovano i resti del castello. A distanza di anni, come spesso accade dopo aver acquisito esperienza, avrei optato per alcune modifiche e forse avrei cercato di integrare maggiormente il pittogramma con il nome, anche se in generale è un progetto che dà ancora le sue soddisfazioni. :D

di Paolo Carta

#studiocabori

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Era davvero una bella proposta, ma purtroppo non è passata. Si tratta della nostra idea per il logo dell'Orto e Museo Botanico dell'Università di Pisa, preparata per un bando di qualche mese fa. Onestamente ci credevo tanto, un logo minimale, lineare, quelle geometrie che "ce piacciono" e con quelle relazioni con la location che "acchiappeno". Aspetto museale, come MACBA (museo d'arte contemporanea di Barcellona) o MAMBO (museo d'arte moderna di Bologna). Tutto perfetto, pulito, dei MockUp interessanti e di tutto rispetto... ma non è bastato a convincere la commissione.
Eppure questa proposta è così bella che mi piangeva il cuore a non condividerla con il web. Primi fra tutti, a vedere questa proposta sono stati i mie studenti, che ringrazio per le belle parole di conforto che hanno distribuito. E nulla, in questo post nessuna polemica importante, volevo solo condividere un lavoro che a parer mio meritava qualcosa in più. Magari servirà da spunto per altri. :D

di Paolo Carta

#studiocabori

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva


Il Comune di Nuoro ha indetto concorso di idee per la realizzazione del logo e dello slogan per la promozione culturale relativa alla candidatura della Città di Nuoro a Capitale Italiana della Cultura 2020. Il progetto dovrà essere coerente con la parte del dossier dedicata alle motivazioni della candidatura. Il lavoro selezionato sarà trasformato in un'immagine grafica con la supervisione e collaborazione del Presidente della giuria Flavio Manzoni, architetto nuorese, direttore del design Ferrari. Possono partecipare al concorso:  - società e/o studi di grafica, design, pubblicità, comunicazione;  - grafici e designer che svolgono un'attività professionale comprovata nel tempo e documentata nel C.V., siano essi liberi professionisti o dipendenti enti, aziende e istituzioni;  - scuole cittadine. All'autore dell'opera selezionata sarà corrisposto un premio di 600 euro. Consegna entro il 15 novembre 2017. Bando e domanda di iscrizione sul sito del Comune di Nuoro www.comune.nuoro.it

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

L’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della città metropolitana di Cagliari e della provincia del Sud Sardegna indice un concorso per l’ideazione del proprio marchio/logotipo con l'obiettivo di rappresentare la propria immagine ed identità.

 Il Logo, che necessariamente dovrà contenere la denominazione “Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della città metropolitana di Cagliari e della provincia del Sud Sardegna”, dovrà poter essere declinato per la carta intestata e per ogni altro documento ufficiale, sul sito internet, su canali social, su manifesti, locandine, inviti, su gadget, e su tutti gli strumenti di comunicazione.

La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti.

Al seguente link, potrete accedere direttamente alla pagina da cui il precedente testo è stato riportato. Troverete il Bando, il Comunicato Stampa e altri allegati.

http://www.ordinearchitetticagliari.it/240-bando-concorso-logo-ordine-architetti-cagliari

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Viste le elevate visite e l'interesse dimostrato, abbiamo aggiunto la possibilità di commentare gli articoli del nostro blog. Unico vincolo, oltre all'ovvio rispetto e alla obbligata educazione, è quello di essere iscritti a Facebook. In questo modo avremo la possibilità di conoscere il vostro pensiero e di rispondervi nella maniera più esaustiva, e perchè no, magari anche per trovare nuovi spunti per nuovi post da voi suggeriti.

#studiocabori

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

 

Ho sempre pensato che il nuovo logo Google fosse allegro, frizzante, colorato, un'esplosione di emozioni che di fatto ritroviamo nelle sue pagine di ricerca. Un mio studente che ringrazio (grazie caro Alessandro Favarolo) ha portato alla mia attenzione un'immagine in cui un creativo (o presunto tale) condannerebbe proprio il logo Google, colpevole di centri decentrati e distorsioni "fastidiose". Non conoscendo l'autore dell'immagine ho deciso di non pubblicarla ma di ricostruire il logo e in effetti, come possiamo vedere nella colonna di sinistra, qualche stranezza la si può notare. Ma siamo davvero sicuri che si tratti di mero errore oppure i creativi che lo hanno realizzato sapevano in realtà il fatto loro? Ma andiamo per gradi.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Le mucche, come le pecore, le capre e in generale gli animali da allevamento, mangiano il cibo che l’allevatore dà loro, inconsapevoli di ciò che realmente stanno mangiando. L’imprenditore è una mucca? Non credo, non mi pare, ma potremmo interpretare queste righe come una sorta di tutorial, una “Guida aziendale per inconsapevoli” (come nel film “Guida galattica per autostoppisti”, del 2005), per quei proprietari d’azienda che nel momento in cui la loro attività necessita di un prodotto pubblicitario, pensano che basti avere quello che comunemente ed erroneamente viene chiamato “estro creativo”. In pratica, il primo dipendente che sorprendono a fare scarabocchi, anziché riprenderlo perché non sta lavorando, gli dicono “Però sei bravo disegnando, prova a scrivere il nome della nostra azienda in maniera un pò così, creativa, colorata”, per poi, categoricamente, ritrovarsi con qualcosa che pare provenga direttamente dallo Sbarco in Normandia, il D-day della grafica. Insomma, una di quelle tragedie greche da cui ogni giorno i nostri occhi debbono difendersi come i vampiri dal sole e nella maggior parte dei casi anziché portare più clienti, ne allontana sempre più. E si, perché nonostante molti pensino alla pubblicità come un qualcosa di superfluo, marginale ed economicamente inutile, in realtà parliamo di quell’abito buono che vi rappresenterà per diverso tempo, un pò come l’abito nero dei MIB (Man in Black)… no dico, vogliamo davvero immaginarci come sarebbero stati i MIB in tenuta militare o da trekking? Per carità.

Cabòri in poche parole

Siamo effettivamente di poche parole noi, nel senso che preferiamo lavorare e dedicarci a voi piuttosto che inondarvi di gentilezze e carinerie... saremo schietti, certe volte crudi e fin troppo diretti, ma sempre sinceri, professionali e dalla vostra parte.

Se qualcosa non ci piace o non siamo d'accordo, ve lo diciamo subito.

A voi la scelta!

Paolo e Giorgio

Studio Grafico Cabòri / Sardinia / Italy / info@cabori.it / P.Iva 03112290923  Copyright © 2008/2017. All Rights Reserved.

Search

Our website is protected by DMC Firewall!